martedì 8 settembre 2009

Gli Arvaniti, i veri greci sono loro.

Arvaniti sono quelli la cui lingua madre è "Arvanitika" (in greco: Arvaniti = arvani + + tis notias = albanesi del sud dei Balcani). Arberesh La parola è usata in albanese, linguisti più usare la parola per la lingua albanese.

Arvaniti (in greco) e Arberor (in albanese), ma in Grecia nord-occidentale, nella lingua, il termine è usato Shqiptar (lo stesso utilizzato da albanesi d'Albania) e la parola Arvaniti non ha alcun significato in regione nord occidentale della Grecia. La regione Nord Occidentale ricordo che sarebbe la Chameria , dove ultraortodossi hanno creato genocidi e rubato questa parte di terra assieme all'isola di corfu all'Albania.

Tuttavia, Arvanitika appartiene alla famiglia linguistica albanese, e si è evoluta da uno dei due gruppi linguistici della lingua albanese, il dialetto meridionale albanese (nota: il dialetto parlato dagli albanesi a sud dei Balcani). Arvanitika ha una ricchezza dialettica: vi sono tre diversi gruppi di dialetti parlati, uno in Tracia, uno in Grecia nord-occidentale (vicino al confine albanese), e uno in Grecia centrale e meridionale. Quest'ultimo, che comprende un vasto numero di parlanti di Arvanitika in Grecia. Gli arvaniti in Grecia hanno discusso se dovevano utilizzare la lingua latina oppure il greco.

Il dialetto degli albanesi in Chameria è un'eccezione in quanto in questo caso, l'alfabeto utilizzato è lo stesso con l'alfabeto in Albania.

La maggior parte degli arvaniti hanno tradizionalmente vissuto in Grecia centrale e meridionale: nella maggior parte dei dipartimenti delle regioni della Grecia continentale (Grecia Centrale) e il Peloponneso (compreso in particolare le isole più corrispondenti a queste zone) e l'isola di Andros Cicladi.
Invece Arvaniti noto come albanesi veri o Shqiptar vivono vicino al confine albanese, nella maggior parte del distretto di Chameria (Epiro) e nei servizi e Florina Kastoria di Macedonia, anche, al confine (con la Turchia), distretto di Evros (in Tracia) e in Salonicco (dove si stabilirono, assieme ad altri rifugiati ortodossi dalla Tracia orientale, nel 1920). Come il resto della popolazione, dal 1950 per oppressione , sono stati Arvaniti emigrare dai loro villaggi vicino all'Albania ed emigrarono verso le città e in particolare alla capitale Atene.Sembra che l'urbanizzazione è stato portato alla perdita dell'uso della lingua, che è sopravvissuto più nei villaggi tradizionali.
Oggi, la migliore stima per le persone che parlano la lingua e / o che hanno una coscienza Arvanite è la stima da parte di alcuni membri della comunità di dare tanto le cifre, circa 1.600.000.
Oggi per varie iniziative le loro attività culturali stanno prendendo sempre di

più piede e si stanno avvicinando sempre di più all'Albania

Ecco la lingua Arvanita è simile all'albanese ma ha un acento)

34 commenti:

  1. ricordati o greker,anche atika e albania

    RispondiElimina
  2. quanti arvanitis,camis,o alvanikos vivono in GRECIA.

    RispondiElimina
  3. IN ALBANIA CI SONO 60.OOO GRECI,INVECE IN GRECIA QUANTI MILIONI DI ALBANESI VIVONO 3-4 O ADIRITURA 5-MILIONI.QUESTO E UN PROBLEMA DA RISOLVERE. VIVA ALBANIA NATURALE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e per quanto riguarda gli albanesi che vivono in Grecia quelli sono immigrati e non popolazioni autoctone. Prima di esporre le tue idee informati meglio perche quello che dici fa ridere.

      Elimina
    2. Non parliamo per i emigrati parliamo dell popolo arvanitas che sechondo molti studiosi sonno intorno ai 7 milioni che sonno greci antichi e veri il resto sonno slavi questa e la Grecia di oggi è così e anche la Macedonia

      Elimina
  4. RROFSHIN ARVANITASIT DHE GJITHE SHQIPTARET KUDO QE JANE. LAVDI TE PERJETSHME HEROIT TE KOMBIT ARISTIDH KOLA.

    RispondiElimina
  5. La grecia prima era abitata da albanesi i veri discendenti del paese balcanico .

    I greci hanno falsificato la storia.

    RispondiElimina
  6. arbereshet ne itali kane te gjitha te drejtat qe meritojn ndersa ne greqi per fat te keq (te shqiptareve )greqia eshte ende vend shum i prapambetur dhe eshte turp per europen qe 1 vend i felliqur si greqia ben pjes ne te.. shpresojm ne diten e larjeve te hesapeve rroft shqiperia e madhe dhe gjith shqiptaret kudo jan .

    RispondiElimina
  7. Atene e Sparta hanno fondata albanesi! Achile era albanese, Socrate era albanese, Pitagora era albanese, Omero era albanese

    RispondiElimina
  8. Ma veramente credete a quello che dite??Avete frainteso molto le cose. Gli arvaniti si che esistono in Grecia ma oggi non hanno a che fare con l Albania. Soprattutto quelli del Peloponeso e della Grecia centrale hanno coscienza puramente greca e questo ve lo dice uno studioso non greco ma austriaco che vive in Grecia e ha fatto vari studi su questo. Per quanto riguarda gli Arberesh d italia i primi nuclei erano greci - arvaniti del Peloponeso fuggiti dagli Ottomani. Questi gruppi poi si rafforzarono da albanesi dai Balcani. Ragazzi lasciate i deliri nazionalistici e non falsificate la storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora perché i arvanitas parlano anchora albanese i greci hanno copiato tutto da noi i canti e i balli e il greco anticho e 90 percento albanese invece dell greco chi si parla oggi non ha niente a che fare con la Grecia quindi i arvanitas arberesh arnaut e la stesa cosa sonno tutti albanesi e sonno I primi su questa europa e lo dicono tutti i studiosi dell mondo

      Elimina
    2. Allora perché i arvanitas parlano anchora albanese i greci hanno copiato tutto da noi i canti e i balli e il greco anticho e 90 percento albanese invece dell greco chi si parla oggi non ha niente a che fare con la Grecia quindi i arvanitas arberesh arnaut e la stesa cosa sonno tutti albanesi e sonno I primi su questa europa e lo dicono tutti i studiosi dell mondo

      Elimina
  9. gli Arvaniti hanno contribuito moltissimo alla rivoluzione greca. Se avessero avuto coscienza albanese avrebbero rivendicato l indipendenza albanese il che non si è mai fatto.Che avessero coscienza nazionale greca è piu che sicuro. Su questo non ci piove. Studiate meglio la storia e interpretatela come è in realtà e non come vi conviene.

    RispondiElimina
  10. Io sono un fascista, nazionalista e razzista italiano, e voglio la Italia pura, senza muslmani, senza immigranti e SENZA MALEDETTI ALBANESI!!!! perché usate la nostra lingua per la sua propaganda? BASTARDI PIGRI ALBANESI!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dice vostra propaganda, o greku i mutit.

      Elimina
    2. Si dice vostra propaganda- amico(italiano) greko.

      Elimina
    3. Razzista del cazzo se vuoi un italia pura parti dal presupposto che e` macchiata da certi ignoranti che non si risparmiano figure di merda e tu sei tra quelli...

      Elimina
    4. Questo non è altro che un arabo di merda non ha niente a che fare con la italia e non sa la storia vera di italia e albania i veri italiani erano fratelli du albanesi etruschi e albanesi sonno lo stessa cosa e il fascismo e nazismo parlavano della razza Ariana dicevano che è la raca più pulita di europa e la parola Ariano io che sonno albanese so cosa vuol dire 'Ar'ian'oro jan gente di oro allora mi dici tu che dici che sei un italiano e un fascista cosa vuol dire ti dico io in due parole 'tu non sei altro che un pezzo di merda e un sciffoso cane

      Elimina
    5. Questo non è altro che un arabo di merda non ha niente a che fare con la italia e non sa la storia vera di italia e albania i veri italiani erano fratelli du albanesi etruschi e albanesi sonno lo stessa cosa e il fascismo e nazismo parlavano della razza Ariana dicevano che è la raca più pulita di europa e la parola Ariano io che sonno albanese so cosa vuol dire 'Ar'ian'oro jan gente di oro allora mi dici tu che dici che sei un italiano e un fascista cosa vuol dire ti dico io in due parole 'tu non sei altro che un pezzo di merda e un sciffoso cane

      Elimina
  11. Io sono un fascista, nazionalista e razzista italiano, e voglio la Italia pura, senza muslmani, senza immigranti e SENZA MALEDETTI ALBANESI!!!! perché usate la nostra lingua per la sua propaganda? BASTARDI PIGRI ALBANESI!!!!

    Rispondo al signore.
    Ma come ti permeti a offendere i Albanesi? Ma guarda che ai Albanesi voi avete rubato la storia ,la mitologia e tutto e voi ne anche non siete Greci ma siete Persiani,Egiziani,e Sllavi ci sono scriture della Bibia che lo dimostrano e i Greci li ci sono soltanto i Arvaniti e non voi voi siete i arrivati dal Egizi di Danao e dei Fenici di Cadmo, una parte di essi accettò di mescolarsi con gli invasori per creare la classe dominate del momento, e successivamente presero il nome di Elleni. Proprio questi Elleni si attribuirono tutto il merito di aver fondato la civiltà pelasgica, che più tardi si chiamerà civiltà ellenica, e fecero si che si eclissasse ogni memoria della loro appartenenza anche parziale al grande popolo pelasgico.
    E avete manipulata tutta la storia con la chiesa Ortodossa ma credo che ormai le vostre BAGIANATE vi sta arrivando la fine e non ce la potete più a fregare l'europa con le vostre BAGIANATE. La scienza è andata molto avanti e la gente si sta svegliando e non si lascia più a incantanarsi da voi ma volle la verità. Come me la spiegereta la DNA soltanto i Arvaniti -Albanesi in Grecia hanno la DNA Europea invece voi ne anche non entrate nel DNA europea.
    POI UN ALTRA DOMANDA?
    Dove sta la lingua antica Greca? Semplicemente non ci sta e non ci è mai stata perche fino nel 1821 si parlava Albanese.
    Perche interra europa rimasse sciokata quando vi hanno domandato dove è la lingua antica Greca? E voi vi siete risposti che la lingua antica greca è andata perduta insieme ai antici Greci.in realta i antici greci eravano i Arvaniti e la lingua Albanese. E la vostra lingua non è altro che un mischiacio di Sllavo,macedono,Persiano,e Egizo cio è una lingua artificiale.Perche non riuscite a tradurli le scriture antiche? Basta con le BAGIANATE perfavore e non dite Pigri ai albanesi pigri siete voi che non avete fatto altro a vivere con la storia e la mitologia dei altri.E IN AMERICA LO HANNO GIA TOLTO LA VOSTRA STORIA perche si è confermato una sciagura intera una falsificazione.e percio adesso i studiosi si stano dando da fare per togliere la masca avoi che siete stati cosi bravi a inganare un europa intera non si vive sempre con ingano e finito!

    RispondiElimina
  12. E se lei è Italiano e voi la tua italia senza i Albanesi ma mi dici un po come mai voi ne siete ancora oggi 60 miglioni al esteroa a emigrare.Ma mi fai un piacere tamponi la boca meglio e apri il cervello defficente.Ma quando siete anche voi rrazisti che quando andavate in america venivate selezionati come le mele ma fatemi un piacere perfavore.I Albanesi sono quelli che vi hanno portato la civilta perche quando la lingua albanese fioriva sula boca del Omerio voi italiani rrazisti stavate ancora a ballando il LU LU LU LU in AFRICA capito!Cera un altra storia prima del vostro impero di LUPE(PROSTITUTE) e GLADIATORI cera la ILIRIA hai capito! Con le vostre stioriele è finito non ha caso la lingua ETRUSCA è uguale con la lingua Albanese deficente che site fermati nei tempi di Romani esci un po fuori dai confini italiani e vedrai come ti vedrano e come ti stazerano soltanto perche sei Italiano e non a caso si scrive in europa vietato ai cani e ai italiani la entrata.Non fatte a ridere con il vostro rrazismo e orgoglio di gali.

    RispondiElimina
  13. Ma no ti credi mica che te sei una rraza pura eh? Lo dicano tutti i storici che siete un mischiacio di schiavi perche roma era un centro per i schiavi e non siete considerati ne anche una rraza figuraci poi pura ha ha ha ha ma non fatte a ridere.Povera italia .Avete inventato anche il nome Italici ma dove era scrito non era scrito da nessuna parte nessuno non vi conosce ne anche come rraza .Italici ha ha ha e pigri siete voi che state fino a 50 anni a casa BAMBOCIONI che fate i mantenuti che quando i vostri genitori anziano muoiano li metete in FRIZER e state ziti per prendere la penssione.E quande truffe ne fatte al giorno con i invalidi etc etc BASTA perche ci avete rr.Andate a lavorare defficenti e mantenuti voi siete pigri e non i Albanesi.

    RispondiElimina

  14. Viene definita arvareshu o arvareshu shardannu la lingua sarda prelatina o proto sardo o lingua degli shardana di origine illirica parlata in Sardegna dall'epoca nuragica fino al periodo imperiale bizantino. Gli "arvaresos" sono gli odierni barbaricini in Sardegna.Questa lingua si è estinta in ultimo in Barbagia (Arvarè o Arvaria o Arbaria in barbaricino o arvareshu shardannu) nella zona interna della Sardegna (Shardinna in arvareshu). Il protosardo illirico apparteneva alla famiglia linguistica tirrenica alla quale si ascriveva anche l’etrusco e il pelasgico o greco antico predorico o greco arcaico che oggi molto più semplicemente viene ascritta alla famiglia illirica. Le uniche lingue moderne parlate che possono essere ascritte oggi a questa famiglia sono l’albanese e l'arvanita. Il termine "arvareshu" prende il nome da "Arvarè" il termine medioevale usato per definire la Barbagia e l'Arborea. Questa lingua era presente fino all'alto medioevo. È una lingua che persiste con molte parole nel sardo dell'interno frammista alla struttura latina ma non per questo meno organizzata, la sua origine è chiaramente neoillirica. Se si togliessero le parole latine dal sardo quelle che rimangono sono per l'80% illiriche e oggi le ritroviamo ancora nel tosco e nel ghego, ma soprattutto in quest'ultimo. Il progenitore del protosardo e del sardo, in parte, è in comune con l'albanese. Il sardo si latinizzò definitivamente con la chiesa latina dopo la fine traumatica della chiesa autocefala greca sarda "Cresia Arrega Sarda", fondata da San Lucifero Vescovo di Cagliari, e del suo clero avvenuta nel 1054 (Scisma d'Oriente).

    RispondiElimina
  15. Solo a titolo esemplificativo si riportano i seguenti prefissi in arvareshu corsivo preceduti dal moderno albanese e seguiti dall’italiano: In corsivo il proto sardo (la c si legge sempre duro come in chiesa, xh è la z sonora, x suona tz, j e zh si legge alla francese, sh si legge come in sci, c con la cediglia si legge come in cece in italiano, dh si legge th inglese in rather, d è sempre cacuminale palatale, la h fa diventare velare la consonante che la precede): Barras – barrasha – equo, uguale. Bashka – bashca – assieme. Kaloj – cola – passa. Kekj – cece, cecinu – cattivo. Kokje – cocu, cocinu – rosso. Lutem: ju lutem – lushcapo - prego. Ma – manne, mannu – più. Il I avverbio il secondo aggettivo. Madh – medha – grande. Indeclinabile al singolare. Mbare – imbare – bene. Avverbio. Mbare – imbaru – buono. Aggettivo. Mendim –miduine – pensiero. Mire – mira a – buono, bene. Avverbio. Mire – mira – buono, bene. Aggettivo. Fala me nderes: falaminderit – fallegamindra – Grazie. Indra significa onore. Pa – ba – senza. Paper – papara – poco. Papu – papu – inutile. Papu – papu o pape – inutile. Il I aggettivo, il II avverbio. Para – para – avanti. Pari – parishi – appaiati. Pas– papasha, papashcuasha – dietro. Plot – busu – pieno. Prapa – papasha – dietro. Prapanice – perpere – basso. Ri – arre – di nuovo. Rreti – reti – attorno, a cerchio. Rrjedh - riedu – scorrere. Ruga – rucha – strada Tej – adei – oltre. Shume – e isumesia – molto. Siper – tipe – sopra. Sulem – shulonju – scagliare. Sy – seiu – occhio. Si riportano alcuni esempi di parole illiriche, usate ancora in Barbagia, Centro Sardegna, si riporta prima la parola albanese poi quella barbaricina e tra parentesi la parola in italiano: lumi - lumina (sponda del fiume), leja - leia (permesso), dore - dola (mano), kekj - cecinu (cattivo), mistri - mishtra (calce), barde - bardule (calce), gure - gurdu (di pietra), gat - gata (fritella), gush - gusorju (legacci), gropa - gorropu (fosso), kamba - camba (gamba), kama - cama (piede), kokor - cucuru (testa), papescues - papascuash (retrovisore), djelle - udulu (ginepro), druri - druri (legno), deti - dadhanu (marino), luga - locharzu (cucchiaio), piru - piru (forchetta), koke - conca (testa), kuke - cucu (rosso), val - vala e mare (onda), anae - anae (nave), pej - pei (di materia p.es. pej kuku), ishil - ishiolu (verde), tzakor - xacora (scure), kelesh - careta (cuffia), zëri - xirri (voce), ther - tirrionju (scannare), shurra - shurra (orina), arga - argashile (amanuense), mut - moxoro (caca), kurmi - carena (corpo), male - malesha (monte), hane - hintula (luna), pi-u - piseta (pene), seller - sellere (sedano), ndër - interi (tra), madh - è medha (grande), dras - trastanja (tavola), leper - lepere (coniglio), jagar - jarachu (levriero), flok - froceddu (ciuffo), flaka - fraca (fiamma), brage - vracha (braghe), mac - macitu (gatto), ruge - rucha (strada), bora - borea (nuvola di neve), gjirja - gjiria (golfo o ansa), ecc. Moto: "Sha Feia è Arvarè eshte Sh'Arvaria".

    RispondiElimina
  16. La comune lingua con gli illirici dei sardi antichi e dei barbaricini, sardi delle montagne centrali dell'isola, è testimoniata dai documenti scritti del massimo storico bizantino Stefano di Bisanzio, che maneggiò materiali di varia origine ed epoca, il quale è uno studioso fidato, e riporta: "Sardos, oos Parthos, polis Illyrias, oi politai Sardēnoi" e cioè "Sardos, come Parthos, città dell'Illiria, i suoi cittadini si chiamano Sardenoi" che agli atti è l'etnico più vicino foneticamente a quello dei Shardana. Si ricorda anche che presso Scutari nell'estremo nord dell'Albania era ubicata la città medioevale di Sharda oggi ubicata nell'isola di Shudrah dopo la costruzione di una grande diga. La tribù illirica di questo territorio si chiamava sardeates e apparteneva all'etnia ghega. Il substrato illirico originario sostiene l’impostazione della lingua e della civiltà della Sardegna come è stato dallo studioso Alberto Areddu nella pubblicazione “Le origini albanesi della civiltà in Sardegna”. L'antica lingua illirica di Sardegna è la premessa del moderno sardo neolatino nazionale moderno che è frutto di un’evoluzione influenzata dal latino, e poi dal catalano e dallo spagnolo. L'ipotesi sardo illirica è sostenuta da più di un autore: Areddu A., Mele B., nonché da alcuni siti. Ma la voce più autorevole è quella di Erodoto Ηρόδοτος che nel Cap. I paragrafo 94 della sua opera principale Historiae Ιστορίαι parla dell'emigrazione dei Tirreni, popolo tracio e frigio, quindi di estrazione balcanica e anatolica, in Sardegna - dove diedero origine agli shardana nuragici e in Toscana dove diedero origine agli etruschi - quest'ultima è tra l'altro un'ipotesi accettata da quasi tutti gli storici.

    RispondiElimina
  17. Di seguito è riportato il Padre Nostro in idioma "arvareshu". (“Babbu Nostru” inde sha goia arvaresha o barbaricino)

    Babai Xhanu Shu Babai Mannu Xhanu cie sher inde shu celu Ai shiadh shantau a shu lumene è tene Ai shiadh anca vinnie shu mereu è tene Ai shiadh bautia sha urdha è tene Emmo inde shu celu emmo inde sha troca A nuru tui thommir gjitianu a sha beca xhana A nuru tui indergjer a shara deitorara xhanara Si nuru indergjimuru a shara deitoriri xhanuru Tui a nuru momos tommir a shara mashcadhara Ama tui liriar a nuru ince cecinu Amen Xhesh’i Xhushu. (1)

    (1) Si pronunciano le vocali paragogiche, il dittongo finale di parola nj si pronuncia nzu, la j può essere letta z come a Lodine, si fanno le liaisons come nel sardo moderno. (Padre nostro in sardo che non è esattamente la traduzione del precedente: Babu Nostru, Babu nostru chi istas in sos chelos, Santificadu siat su numen tuo, Benzat a nois su rennu tuo, Fata siat sa voluntade tua, Coment in su chelu gai in sa terra, Su pane nostru de onzi die dae nos oe, E perdona nos sos pecados nostros, E non nos dasses ruer in sa tentazione, Ma liberanos dae male. Amen).

    Ave Maria in lingua arvaresa:

    (Ave Mari inde sha goia arvaresha)

    Ave Mari imbusa è careshti
    Sher shantaa interi shara femerara
    shantaa sha pumora è sha branza è tene: Xhesu.
    Shanta Mari nenna è Dia
    Rexa po nuru mashcadheriri
    Tashi eshte sha sara è xhana vatia (o gatia).
    Amen Xheshu Shu Xhushu.
    In lingua arvaresha l'inno al sole:

    Dillu cadhe inde shu chelu indramuru sha phannela è tene! diamuru a shu mereu è tene, diamuru a sha medhia è tene. Emmo inde pelau emmo inde troca dillu cadhe inde shu chelu indramuru sha phannela è tene! A nuru tui thommiri gjitianu a shu ishperonju xhanu. dillu cadhe inde shu chelu indramuru sha phannela e tene!

    RispondiElimina
  18. Comente sardos natzionalistas agredischimus sa bella e galana Albania una natzione chi at resistidu a medas invasores. Saludos dae Sardigna.

    RispondiElimina
  19. Arvanitas, Arbanesos e Arvaresos sunt sos populos tzivilizados prus antigos de s'Europa ereos de sos Pelaigos, sos Populos de su Mare, meres de su mediterraneu pro seculos e peri su primu verdaderi poderiu de su mundu otzidentale. Sa cultura classica arrega e latina at chircadu de burrare sa retentiva ma non b'est arrevintida (Sardu).
    Arvanitara, Arbanesuru e Arvaresuru ja-shene shuru populuru mannu vrecuru e Europa reteriri e shusu Populuru e Pelau, merere e shu Meshudadhi po sheculuru meme shu verteri mundinju e pare e sha durria e perendie. Sha cultura classica ca circau e shtuie sha retentiva ama uncu eshte arreventiu (arvareshu).

    RispondiElimina
  20. lioig oigilkgoiglik13 luglio 2013 18:22

    o yfkivkuhvkuikyhugiuygiukyg iufyiuyf iuyfiuyfiuyfiuygiuy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. iugfy uiyfvi uygik uygi uyfi uyfi uyfgi uygfi uy

      Elimina
    2. ufi utfiuygiuyg iuygi uygiuyg ikuygi ugyi uyg

      Elimina
    3. oiygtinoygogu

      Elimina
  21. E verteta e popullit tone te sterlashte me origjine nga pellazget magjik do te dali nje dite ne drite sepse perendia e di te verteten.

    RispondiElimina