mercoledì 30 settembre 2009

La mafia albanese

Mafia albanese e crimine organizzato albanese sono i termini usati per designare varie organizzazioni criminali attive in Albania o composte da persone di etnia albanese. Le loro attività, nei Paesi dell'Unione Europea e negli Stati Uniti, sono principalmente: traffico di uomini e narcotraffico e traffico di armi. Il termine "mafia", tuttavia, è spesso usato in senso descrittivo e non implica un reale coordinamento delle attività criminali, né segue che queste siano regolate da un corpo governativo. Sono strutturati su base familiare e difficilmente un gruppo supera le 20 unità. Nostante ciò alcuni mezzi di informazione l'hanno descritta come la prima mafia al mondo per giro d'affari (dopo viene quella russa). Controllano il 50% del traffico di eroina mondiale e, dalla metà degli anni '90, hanno stabilito un primato anche nel campo delle cocaina. Hanno rapporti diretti con i produttori Afghani (sostituendo in parte i turchi come mediatori) e Colombiani (sostituendo in parte gli italiani come mediatori).Possegono basi logistiche in tutta Europa dove si dedicano alla prostituzione e al trafico d'armi in grande stile.

la mafia albanese in Italia

In Italia gli albanesi arrivarono agli inizi degli anni '90 cominciando così un incredibile scalata alla malavita nostrana.Possiede i monopolio della prostituzione e dell'eroina e collabora con tutte le mafie nazionali e non. Al nord in alcune zone è arrivata ad avere un vero e proprio controllo del territorio soppiantando le mafie nazionali duramente colpite dall'attività giudiziaria.Al giorno d'oggi sono gli unici a poter sfidare le mafie italiane sul loro terreno. I media e la stampa pare abbiano negli ultimi anni eccessivamente sovrastimato le mafie italiane (e in particolare la 'ndrangheta) a discapito delle ben più potenti e feroci mafie balcaniche.

Nessun commento:

Posta un commento